Psicobox

Francesco Rizzi

psicologo e psicoterapeuta

box

Sono psicologo e psicoterapeuta di orientamento sistemico-relazionale.

Ho portato a termine il mio training di formazione al Centro clinico Episteme. Sono formato alla psicoterapia individuale, di coppia e familiare secondo il modello sistemico-relazionale di Luigi Boscolo e Gianfranco Cecchin.

Sono iscritto all'Ordine degli Psicologi del Piemonte (Nr. iscrizione 5995, sez. A, psicoterapeuta)

Nel mio curriculum

  • Ho lavorato sei anni presso la Comunità terapeutica Cascina Nuova di Aliseo Onlus (Gruppo Abele), come operatore/psicologo. All'Aliseo mi sono formato sulla cura delle dipendenze patologiche.
  • Ho lavorato cinque anni al Centro per il Bambino Maltrattato e la Cura della Crisi Familiare di Milano, come educatore. Al CBM mi sono formato sulla cura del trauma infantile.
  • A Torino, sono stato tra i fondatori di Caleidoscopio, servizio di consulenza e sostegno alle famiglie, in collaborazione con l'ASL TO1.
  • Con la tesi di specializzazione in psicoterapia (intitolata "Genitori, uno sguardo sistemico", in collaborazione con la dott.ssa Nicoletta Gava), ho approfondito la possibilità di condurre colloqui di sostengo alla genitorialità con la sola coppia genitoriale quando non sia possibile il coinvolgimento dei figli.
  • Con la tesi di laurea in psicologia (intitolata "Memoria di abuso sessuale infantile e Disturbo Post-Traumatico da Stress"), ho approfondito l'interazione complessa tra andamento dei sintomi del disturbo post-traumatico da stress (PTSD/DPTS) e possibilità di ricordo degli episodi traumatici da parte di minori vittime di abuso.

I servizi che offro come psicologo

  • colloqui di consulenza psicologica e clinica
  • sedute di psicoterapia ad indirizzo sistemico-relazionale, per famiglie o individui
  • colloqui di sostengo ai genitori e alla relazione genitori/figli
  • colloqui di sostegno rivolti a genitori adottivi e a figli in adozione
  • colloqui di sostegno per il mantenimento dell'astinenza da tabacco o alcol con metodo TCC (Terapia Cognitivo Comportamentale).

Gestione dei dati personali (Privacy policy)

In quanto psicologo, sono obbligato alla massima riservatezza in merito ai vostri dati personali, ottenuti sia durante il primo contatto, sia nello svolgimento dell'incarico professionale.

Aderisco allo spirito e alla lettera dell'Articolo 11 del Codice Deontologico degli Psicologi italiani: "Lo psicologo è strettamente tenuto al segreto professionale. Pertanto non rivela notizie, fatti o informazioni apprese in ragione del suo rapporto professionale, né informa circa le prestazioni professionali effettuate o programmate [...]".

Vi informo che contattandomi telefonicamente o per email, entrerò in possesso di alcuni Vostri dati personali da Voi volontariamente comunicati. Questi dati saranno trattati secondo le modalità indicate qui di seguito ("Piano di protezione dei dati personali").

La casella email da me utilizzata è privata e ottenuta da un fornitore di servizi a pagamento, che non vende a terzi i dati ricavati dalle conversazioni (come avviene invece per tutte le caselle gratuite di tipo gmail, yahoo ecc)

Consulta il testo integrale del ai sensi del Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

Protezione dei dati personali ai sensi del Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

Con il termine dati personali si intendono le categorie indicate al punto 2, congiuntamente considerate. Le riflessioni/valutazioni/interpretazioni professionali tradotte in dati dallo psicologo costituiscono l'insieme dei dati professionali, trattati secondo tutti i principi del GDPR e gestiti/dovuti secondo quanto previsto dal Codice Deontologico degli Psicologi Italiani. Vi informo in merito ai seguenti punti in relazione al trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento UE 2016/679 (di seguito GDPR):

  1. il Regolamento UE 2016/679 (di seguito GDPR) prevede e rafforza la protezione e il trattamento dei dati personali alla luce dei principi di correttezza, liceità, trasparenza, tutela della riservatezza e dei diritti dell'interessato in merito ai propri dati.
  2. Il dott. Francesco Rizzi è titolare del trattamento dei seguenti dati raccolti:
    dati da voi volontariamente forniti al Titolare del trattamento mediante email o telefonicamente. Presupposto per il trattamento: esecuzione di primo contatto precontrattuale; richiesta di informazioni precontrattuale; richiesta di informazioni sulla base di contratti già in essere. Il conferimento di tali dati, mediante email o telefono presenti su questo sito web, è facoltativo e non comporta conseguenze in caso di diniego.
  3. I dati personali saranno sottoposti a modalità di trattamento sia cartaceo sia elettronico e/o automatizzato, quindi con modalità sia manuali che informatiche. In ogni caso saranno adottate tutte le procedure idonee a proteggerne la riservatezza, nel rispetto delle norme vigenti e del segreto professionale.
  4. Saranno utilizzate adeguate misure di sicurezza al fine di garantire la protezione, la sicurezza, l'integrità e l'accessibilità dei dati personali.
  5. I dati personali verranno conservati solo per il tempo necessario al conseguimento delle finalità per le quali sono stati raccolti o per qualsiasi altra legittima finalità a essi collegata.
  6. I dati personali che non siano più necessari, o per i quali non vi sia più un presupposto giuridico per la relativa conservazione, verranno anonimizzati irreversibilmente o distrutti in modo sicuro.
  7. I tempi di conservazione, in relazione alle differenti finalità sopra elencate, saranno i seguenti:
  1. nel caso non sussista obbligo contrattuale (ad es. semplice richiesta informazioni): i dati volontariamente forniti (di tipo generico, come ad es. nome e contatto telefonico o email; di natura sensibile, quali ad. es. stato di salute), verranno verranno tenuti per il tempo necessario a gestire gli adempimenti e/o le richieste e successivamente per un tempo di 30 giorni;
  2. in caso di obbligo contrattuale, dati anagrafici, di contatto e di pagamento: verranno tenuti per il tempo necessario a gestire gli adempimenti contrattuali/contabili e successivamente per un tempo di 10 anni;
  3. in caso di obbligo contrattuale, dati relativi allo stato di salute: saranno conservati unicamente per il periodo di tempo strettamente necessario allo svolgimento dell’incarico e al perseguimento delle finalità proprie dell'incarico stesso e comunque per un periodo minimo di 5 anni (art. 17 del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani).
  1. I dati personali potrebbero dover essere resi accessibili alle Autorità Sanitarie e/o Giudiziarie unicamente sulla base di specifici obblighi di Legge. In tutti gli altri casi, ogni comunicazione potrà avvenire solo previo esplicito consenso, e in particolare:
  1. dati anagrafici, di contatto e di pagamento: potranno essere accessibili anche a eventuali dipendenti, nonché a fornitori esterni che supportano l'erogazione dei servizi;
  2. dati relativi allo stato di salute: verranno resi noti, di regola, solamente all'interessato e solo in presenza di una delega scritta a terzi. Verrà adottato ogni mezzo idoneo a prevenire una conoscenza non autorizzata da parte di soggetti terzi anche compresenti al conferimento. Potranno essere condivisi, in caso di obblighi di legge, con strutture/servizi/operatori del SSN o altre Autorità pubbliche.
  1. Salvo parere contrario, le informazioni contabili relative alle spese sanitarie verranno trasmesse all'Agenzia delle Entrate, tramite flusso telematico del Sistema Tessera Sanitaria, ai fini dell’elaborazione del mod. 730 / UNICO precompilato e risulteranno accessibili anche dai soggetti ai quali Lei dovesse risultare fiscalmente a carico (coniuge, genitori, ecc.). L'opposizione all’invio dei dati (da rendere attraverso il punto in calce alla presente) non pregiudica la detrazione della spesa, bensì comporta esclusivamente che la fattura non venga inserita automaticamente nella dichiarazione precompilata.
  2. L'eventuale lista dei responsabili del trattamento e degli altri soggetti cui vengono comunicati i dati può essere visionata a richiesta.
  3. Al persistere di talune condizioni, in relazione alle specificità connesse con l'esecuzione dell'incarico, sarà possibile all'interessato esercitare i diritti di cui agli articoli da 15 a 22 del GDPR (come ad es. l'accesso ai dati personali nonché la loro rettifica, cancellazione, limitazione del trattamento, copia dei dati personali in un formato strutturato di uso comune e leggibile da dispositivo automatico e la trasmissione di tali dati a un altro titolare del trattamento). Nel caso di specie sarà onere del professionista verificare la legittimità delle richieste fornendo riscontro, di regola, entro 30 giorni.
  4. Per eventuali reclami o segnalazioni sulle modalità di trattamento dei dati è necessario prima di tutto rivolgersi al Titolare del trattamento dei dati. In caso di non risoluzione della controversia, è possibile inoltrare i propri reclami o le proprie segnalazioni all'Autorità responsabile della protezione dei dati, Garante per la protezione dei dati personali, utilizzando gli estremi di contatto pertinenti.